top of page
  • Immagine del redattoreFrancesco Piliero

Lezione n°6 le unità di misura in fotografia

Nelle scorse lezioni abbiamo parlato dell'esposizione in tutti i suoi aspetti, ed è giusto anche parlare brevemente delle relative unità di misura. Infatti apertura degli obbiettivi, tempi di scatto e iso, aumentano e diminuiscono in base a delle scale ben precise ed è molto importante sapere come mi devo muovere in una direzione o in un'altra con estrema precisione.

Gli iso sono una scala che progrediscono raddoppiando i valori precedenti, quindi partendo dal valore più basso ,iso 50 , avremo la seguente progressione:

50-100-200-400-800-1600-3200-6400-12800-25600 ecc

anche per i tempi si adotta una scala che raddoppia il valore precedente, fatto salvo per un paio di intervalli e quindi partendo dal tempo di scatto di 1 secondo avremmo i seguenti valori:

1-1/2-1/4-1/8-1/15-1/30-1/60-1/125-1/250-1/500-1/1000-1/2000-1/4000-1/8000.

Per le apertura dei diaframmi invece la scala da adottare è una progressione geometrica della radice quadrata di 2 e avremo:

f/1 – f/1,4 – f/2 – f/2,8 – f/4 – f/5,6 – f/8 – f/11 – f/16 – f/22 .

Date queste scale è importante sapere che in fotografia l'unità di misura si chiama stop; ovvero per fare un esempio pratico, se ho impostato il valore iso a 400 e ho necessità di aumentare la sensibilità a 800 dirò che devo aumentare di uno stop lo stesso parametro, ma alla stessa maniera se dovessi portare la sensibilità a un valore intermedio per esempio a 600 dirò che ho aumentato la sensibilità di 1/2 stop. Infatti le moderne reflex e mirorless hanno anche la possibilità di aumentare e diminuire tali valori non solo di mezzo ma anche di 1/3 di stop. Comunque non solo queste scale si misurano in stop ma tutto il mondo fotografico usa questa scala, infatti per definire la gamma dinamica di una macchina fotografica si suole dire:" questa macchina ha una gamma dinamica di 10 stop oppure se a una foto dobbiamo donare un'atmosfera un po' più scura diremo che dobbiamo diminuire l'esposizione di 1 o 1/2 stop", ma poi anche di questi tecnicismi avremo modo di parlarne in maniera più approfondita in seguito.

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page