top of page
  • Immagine del redattoreFrancesco Piliero

Conviene pagare un abbonamento ad Adobe

Questo è il mio primo post dove esprimo una mia personale opinione sul mondo fotografico. E dopo aver pensato a cosa recensire ho pensato a un software e di pormi una domanda: vale davvero la pena pagare un abbonamento mensile di circa 12 euro per avere il pacchetto fotografico di Adobe. Magari ai più la software house in questione non dice niente, ma stiamo parlando di photoshop e lightroom . Ovvero i due programmi principi per lo sviluppo fotgrafico dei file raw e il più noto programma di elaborazione grafica. Solo una precisazione ,per onestà intellettuale, prima di approdare ad Adobe, cosa che inizialmente ripudiavo per il concetto di dover pagare "sine die", ho provato i seguenti programmi: Gimp, Corel draw, after shoot, dark table, affinity e dpp4 di Canon. Alcuni di questi programmi sono addirittura open source per altri ho acquistato la licenza , ma alla fine mi sono dovuto arrendere a sua maestà Adobe. La ragione principale sta nel fatto che è il programma più completo e fornito.Qualsiasi cosa ti salti in mente di realizzare con lightroom e photoshop è possibile e una volta conosciuti i meccanismi principali, lo si realizza in maniera veloce e precisa.Tralasciando lightroom , che si occupa di post produzione, altresì quando parliamo di photoshop ci vengono in mente i foto ritocchi o la manipolazione grafica, per carità tutto vero, ma per esempio con questo programma è possibile fare :

o questo:

Nel primo caso si tratta di una serie di foto della luna montate insieme ,utilizzando le maschere di livello e la seconda è semplicemente un bianco e nero selettivo.

Esiste una concorrenza molto agguerrita per spodestare Adobe dal primato soprattutto nel settore del foto ritocco o elaborazione grafica ed è affinity foto. Ma allo stato attuale delle cose pecca in maniera incredibile nella post produzione, lightroom è molto più completo e veloce nel flusso di lavoro, mentre si sta avvicinando molto velocemente a photoshop con una grossa limitazione, a parere mio, nell'uso delle maschere di livello. Inizialmente avevo acquistato Corel draw, che onestamente non mi dispiaceva , ma che abbandonai perchè c'era solo un supporto in Inglese e pochi tutorial in rete. Di gimp non ho apprezzato l'interfaccia grafica, mentre ho trovato interessante il programma di elaborazione file raw di Canon, anche se sarebbe opportuno un'aggiornamento perchè pecca nella calibrazione e correzione di ottiche non Canon. Passando alle considerazioni finali tiriamo una conclusione : perchè ho cambiato idea sul modello in abbonamento? La risposta è semplice ed immediata: in quanto, quando si approda al mondo della fotografia digitale da amatori è inutile porsi la domanda, non si svolge un'attività che ha delle tempistiche di consegna quindi è possibile finire il proprio lavoro con tutta la calma di questo mondo, ma quando si entra nel mondo professionale, le tempistiche e le esigenze sono completamente diverse e quindi c'è la reale necessità di dover fare un lavoro : professionale , veloce e competente, quindi spendere 12 euro al mese è un ottimo investimento per la propria professione.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page